Pace 

  Bene 

 

 

 

Il carisma dell’Istituto

 

 

Le Suore Terziarie Francescane Regolari, partecipano allo stesso carisma dell’Ordine Francescano, caratterizzato dalla penitenza intesa nel senso evangelico di conversione.

Già le prime 12 Donne erano terziarie e  vivevano la spiritualità  del Terz’Ordine, detto della penitenza.

 

La Penitenza, così come ha capito il nostro Padre  San Francesco, consiste in una conversione continua, una conversione che avviene nel cuore di chi ha incontrato  Cristo. Questa fu anche l’esperienza del giovane Francesco che fu raggiunto dalla Parola nel silenzio della chiesetta di S. Damiano e nell’incontro con il lebbroso a cui si avvicinò e lo baciò, facendo violenza a se stesso Questo gesto fu determinante per la sua conversione, infatti dopo questo incontro decise di disprezzarsi sempre più…e con entusiasmo ripeteva: questo  io desidero,  questo  io bramo con tutto il mio cuore”.

 

Dopo  l’ascolto della voce del Crocifisso nella chiesina  di San Damiano,  e con l’arrivo dei primi frati, Francesco non continua la sua vita come l’aveva capita fino  allora, ma vuol sapere cosa Dio vuole da lui. Si rivolge così al  Papa per avere il permesso di vivere con i suoi fratelli nella più stretta povertà.

 

 

Francesco diviene così modello di vita evangelica anche per le Suore Terziarie Francescane Regolari, chiamate a fare lo stesso cammino: Una volta che hanno incontrato Cristo, Povero e Crocifisso, nell’ascolto della Parola, nella preghiera quotidiana, nella vita fraterna e nelle missioni, camminano sicure verso la santità.

L’incontro personale con Cristo, la meditazione quotidiana e la preghiera portano la suora francescana a impegnarsi in varie attività apostoliche  dove hanno la possibilità di esercitare la misericordia e la carità, frutto della conversione e dell’incontro con Cristo.

 

 

I voti religiosi della castità, povertà e obbedienza aiutano a vivere con più autenticità la conversione  evangelica nella vita quotidiana, per andare incontro al fratello con cuore libero, amando  tutti senza possedere   nessuno, facendo tutto, solamente e semplicemente, per pura obbedienza.

Per questo la vita francescana é fonte di gioia e di pace che potremo godere pienamente solo nella vita senza fine in Paradiso.