Pace 

  Bene 

Audite, poverelle dal Signore

 

«Io vi prego, mie Signore, che umilmente m’ascoltate: 

poi che il Padre del Cielo in uno v’ha congregate.

A seguire il suo diletto Figlio in dolce penitenza,

nella santa Caritate con la santa obbedienza.

Nella santa Povertate con la santa umilitate;

e poi che il santo Spirito d’esse virtù vi ha ornate.

Prego santa Maria Vergine ch’essa vi voglia custodire,

sì che in esse dobbiate e vivere e morire.

Delle cose che vi si appongono alla mensa del Signore

provvedete ai vostri corpi con discrezione:

E l’Altissimo laudate, benedicete e ringraziate

con pura letizia in semplicitate e caritate.

E le povere inferme nelle loro infermitate

e le sane che le curano compatendo con chi pate.

Beate se sostengono in pazienza e pace!

 Che dal Signore Altissimo saranno incoronate »